vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Cintano appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Cappella di Sant' Ignazio

Nome Descrizione
Indirizzo Frazione Malpasso
La cappelletta dedicata a S.Ignazio, detta del "Malpasso", è il luogo che la tradizione vuole legato ad un episodio in cui compare come personaggio il basilisco considerato un rettile favoloso che uccideva con lo sguardo, in realtà un innocuo lucertolone con una cresta a corona sul capo e lungo il dorso.

Il tempietto presenta un porticato sorretto da due robuste colonne rotonde ed un grazioso campaniletto. Sopra una parete si legge la data del 1844, ma è probabile che la costruzione sia ben più antica.

Il luogo, m.778, su cui poggia l'edificio religioso, è veramente pittoresco tant'è che vi è stata realizzata un'apposita area attrezzata ad uso pic-nic.

La cappella è avvolta per 3/4 dalla fitta vegetazione e dinanzi le si apre la valletta del Piova, mentre all'orizzonte spiccano le vette della Quinzeina e del Verzel.

Ora la strada riprende la strada nel bosco, con andamento pianeggiante: fra gli alberi di alto fusto si notano anche ciliegi e castagni selvatici, betulle e macchie di noccioleti. A valle si avverte il gorgogliare del Piova, al corso del quale gradatamente ci si avvicina. Intanto si giunge alla confluenza con la strada che scende da Sale ed in pochi minuti si è alla presenza del ponte gettato sul torrente, giusto nel punto in cui sorgeva il "Ponte Romano" a schiena d'asino. Oltre il rumoreggiante corso d'acqua si alzano le poche case della borgata Piova che ospitavano anche una fiorente troticultura (m.814 - minuti 30 da Cintano).

(Tratto da "Guida turistica e sportiva delle Valli Orco - Soana - Sacra e Alto Canavese - a cura di Piero Pollino - Fratelli Enrico Editori - Ivrea 1976")